LA GALLERIA DEGLI ANTENATI FUTURI

1980 - 1992

 Quasi tutti hanno visto, in splendidi castelli, nobili  antenati osservare accigliati e seri i visitatori dall’alto delle loro cornici. Molti hanno sognato di avere una galleria degli antenati, ma oggi non si usa più, c’è la fotografia.

La galleria comprende una serie di pseudo-ritratti, pretesto a ricerche di luce, d’atmosfera e di espressione dinamica.

L’intero ciclo è basato su di una certa ambiguità.

In alcuni l’ambiguità è inerente al soggetto descritto, in altri è formale, infine, in molti casi, essa è dovuta alla accumulazione in una sola immagine di uno stesso elemento colto in contesti spazio-temporali differenti.
Queste combinazioni sono elaborate al fine di stabilire rapporti dinamici all’interno dell’opera stessa e soprattutto tra l’opera e lo spettatore.
Nella maggior parte dei casi l’espressione cambia secondo il punto di vista man mano che lo spettatore si sposta.
 Forse è possibile ottenere espressioni così complesse e mutevoli con rappresentazioni più tradizionali, paradossalmente però, questi ritratti, che a prima vista sono così sconcertanti, rivelano a lungo andare la ricchezza e l’umanità del personaggio

BALLO IN MASCHERA

1987

olio su tela

 cm 163 x 130

in progress

carboncino sulla tela

dettagli

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now
in progress 1